Galleria

Il compleanno

“Mamma, a quest’ora ero nato?”. No, sei nato alle 20.53.

” Lo sai che quando eravamo in Italia, tutti mi chiedevano sempre perché fossi nato in un  posto con un nome tanto complicato e adesso che siamo in Germania, mi chiedono come mai, malgrado sia nato qui, io non parli così bene il tedesco”.

Eh. Lo so.

Ma d’altra parte come fai a spiegare a tutti i tuoi 10 anni di vita trascorsi alle porte di Roma ed il tuo ritorno. Il tuo faticoso ritorno, perché alla fine sei tu che stai facendo più fatica di tutti. Passi il tuo compleanno a studiare da solo e poi con l’insegnante che ti viene ad aiutare a casa.

Nei momenti di sconforto ti lamenti della mancanza di amici, di tempo libero, di spensieratezza, di giochi. Hai ragione. Hai ragione su tutto. Ma manca poco, davvero poco. Stai facendo passi da gigante e i professori vogliono vedere un grande miglioramento per poter permettere la tua permanenza al ginnasio.

Stai rinunciando a tantissimo per costruirti un futuro, ma appena potrai rallentare arriveranno gli amici e le giornate spensierate anche per te. Mi fai venire un sacco di sensi di colpa quando ti arrabbi, ma poi mi consolo quando parli del tuo sogno di fare l’insegnante un giorno e soprattutto di andare a studiare negli Stati Uniti.

Quanto è complicato restare motivati e mantenere l’entusiasmo delle ragioni che ci hanno fatto stravolgere la nostra vita nei momenti bui; quelli in cui ti chiedi perché scientemente hai deciso di percorrere la via più ripida, quella piena di buche e a volte pure interrotta. Non so da dove arrivi la mia cieca fiducia nel fatto che ce la farai, ce la faremo tutti e tre.

Ci vedo fieri sulla cima, abbracciati e ricoperti di fango e graffi per le cadute. Comunque il mio eroe sarai sempre tu; quello che alla fine ha sopportato il peggio e prenderà il meglio da questa esperienza. Quanto è costato questo trampolino che ti stiamo regalando, ma alla fine non  è nemmeno un nostro regalo, è una tua conquista, enorme.

Noi ti abbiamo solo accompagnato.

Fieri di guardarti, ammirati, mentre spicchi il volo.

 

Annunci

8 pensieri su “Il compleanno

    • Quanto sei cara <3. Grazie per gli auguri. Sembra proprio che questa Germania stia diventando un po' più morbida per noi due, eh?! Entrambe stiamo trovando una nuova dimensione con un nostro lavoro. Non sarà definitivo, ma sicuramente aiuta a sentirci parte di questa realtà.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...